Only 90 Days

Go Back To New York. Only 90 Days.

Day#89

Per celebrare il penultimo giorno a New York, piovoso, plumbeo e freddo come una delle migliori giornate di Novembre, Federico mi ha portato in giro per le gallerie di Chelsea.
Il giovedì di solito ci sono gli opening e tutta la zona dalla 17 in su e’ piena zeppa di gallerie, una attaccata all’altra, quasi tutte aperte.
Le mostre sono obiettivamente variegate, si passa dai quadri di dubbio valore artistico, alle sculture divertenti e un po’ bizzarre, alle fotografie medio formato.
Ma il punto di interesse di tutto questo girovagare sono le persone e i personaggi che vi si incontrano. Ci si può trovare di tutto: dal miliardario vestito casual, alle modelle, alle drag queen, ai signori anziani in papillon, alle giovani coppie con bambini, ai giovincelli squattrinati come noi che approfittano del tour artistico per bere birre gratis e rifocillarsi con hot-dog caldi gentilmente concessi dalla galleria di turno.
Ho salutato quindi Manhattan così, senza pensarci troppo.
Ho incontrato dei simpatici scoiattoli a Washington Square che si facevano imboccare da un vecchietto, assiduo frequentatore della piazza.
Ho salutato marzo in un locale di Brooklyn molto affollato, scattando foto istantanee in bianco e nero dentro una di quelle vecchie cabine di una volta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: